Navigazione laghi lombardi, il servizio va regionalizzato

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
E’ stata discussa oggi, giovedì 14 marzo, la risoluzione per la navigazione dei Laghi lombardi, presentata alla quinta Commissione “Territorio e infrastrutture” dal Movimento 5 Stelle.

L’articolo 11 del decreto legislativo 422 del 1997 prevedeva infatti che la gestione governativa per la navigazione nel Lago di Como, Lago Maggiore e Lago di Garda, venisse trasferita alla competenza di Regione Lombardia.

Tuttavia, a distanza di 22 anni, non si è ancora giunti alla regionalizzazione del servizio. Considerando che nel Programma Regionale di Sviluppo la Regione si è posta come obiettivo la progressiva regionalizzazione della navigazione sulle acque del lago, i consiglieri del Movimento 5 Stelle chiedono di garantire un adeguato e competitivo collegamento tra le sponde del lago per ridurre il traffico automobilistico e migliorare la qualità dell’aria.

“Siamo favorevoli alla regionalizzazione del servizio – commenta Raffaele Erba, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle – Questo permetterebbe una migliore pianificazione degli orari anche in funzione dell’intermodalità per sincronizzare meglio il trasporto lacustre e il trasporto su gomma e su rotaia”.

Il tema della navigazione dei Laghi lombardi approderà anche sui tavoli del Governo a Roma.

“Porteremo l’istanza alla Camera per sollecitare la discussione e per favorire l’apertura di un tavolo di lavoro”, conclude il consigliere Erba.

 

L’articolo Navigazione laghi lombardi, il servizio va regionalizzato proviene da Movimento 5 Stelle Lombardia.

Leggi Tutto

Fonte Movimento 5 Stelle Lombardia

(Visited 1 times, 1 visits today)