Tagliamo le pensioni d’oro, aumentiamo le pensioni minime

Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    1
    Share
Ci sono persone che da anni percepiscono pensioni che dire di lusso è poco. Ci sono casi limite di nababbi a spese nostre che arrivano a percepire anche 90 mila euro al mese (avete letto bene). Alcuni di loro hanno lavorato appena qualche anno, alla faccia di chi si spacca mani e schiena per una vita e per una pensione 100 volte minore. Questa roba in un paese NORMALE non è accettabile.

Il MoVimento 5 Stelle si è da sempre opposto a questi soprusi ai danni della stragrande maggioranza degli italiani e ora che siamo al governo, abbiamo l’obbligo di cancellarli, anche per rispetto di tutti voi persone oneste che per decenni avete versato o state versando i contributi per la vostra pensione. Perché il punto sta proprio qui. Le pensioni d’oro sopra i 4.500 euro le tagliamo, sì, e fino al 40 per cento, ma a chi non ha versato i contributi corrispondenti a quel che percepisce, perché non è possibile che queste persone continuino a pesare su tutti noi.

Non ci sarà nemmeno una persona a cui sarà tagliata la pensione, a patto che abbia versato i contributi. Equità sociale! Nel frattempo non ci dimentichiamo di chi invece ha da sempre stretto i denti, costretto a vivere sotto la soglia di povertà e infatti aumenteremo finalmente le pensioni minime.

Quindi possiamo dirlo: da oggi l’Italia è un Paese un po’ più NORMALE. Dobbiamo renderlo ancora migliore, stateci vicini.

L’articolo Tagliamo le pensioni d’oro, aumentiamo le pensioni minime proviene da Il Blog delle Stelle.

Leggi Tutto

Fonte Il Blog delle Stelle

(Visited 6 times, 1 visits today)