Terra dei fuochi a Pavia: stop ai falò dell’illegalità

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Smaltivano illecitamente tonnellate di rifiuti provenienti da impianti di stoccaggio del milanese, e poi li trasportavano in un capannone abbandonato a Corteolona, in provincia di Pavia, dove appiccavano il fuoco. Questa mattina i Carabinieri Forestali del Gruppo di Milano e di Pavia, e della Compagnia di Stradella (PV) hanno arrestato 6 persone, 5 italiani ed un rumeno, di età compresa tra i 40 ed i 55 anni, ritenuti i responsabili, a vario titolo, dei reati di incendio doloso, gestione illecita di rifiuti, attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti. Leggi l’articolo di cronaca del Corriere.it

Il commento del M5S Lombardia nelle parole dei portavoce Luigi Piccirillo e Simone Verni:

“E’ inaudito che le mafie vogliano rendere la Lombardia la nuova terra dei fuochi. Il caso di Pavia purtroppo non è isolato e sono innumerevoli i roghi di capannoni di rifiuti che hanno interessato negli ultimi mesi la nostra regione. A meno di credere alle favole i rifiuti non s’incendiano da soli e in tempi non sospetti abbiamo sostenuto che dietro ai roghi ci fosse una regia e si mimetizzassero fenomeni criminali”, così Luigi Piccirillo, consigliere regionale del M5S Lombardia. Gli interessi criminali bruciano per coprire altri reati e per ridurre i costi di smaltimento. È anche un po’ di anni che, sempre più spesso, l’imprenditoria cerca il mafioso per smaltire a prezzi più bassi i rifiuti. Sta accadendo in numerose città lombarde e il  fenomeno va stroncato sul nascere con iniziative istituzionali e maggiori controlli. Lo smaltimento illegale di rifiuti è una pratica indecente, ogni incendio è una fabbrica di tumori. Proprio per questo, in tema di rifiuti, serve un drastico giro di vite e un deciso intervento istituzionale.”

Luigi Piccirillo – Consigliere regionale del M5S Lombardia.

“Non è un paragone insostenibile affermare che le terre dei fuochi sono anche al Nord e purtroppo la Provincia di Pavia ne è un esempio. Da tempo il Movimento 5 Stelle lo sostiene e gli arresti di questa mattina ne sono una testimonianza. Ringrazio le forze dell’ordine per le indagini che hanno condotto all’arresto di questa organizzazione che smaltiva illecitamente i rifiuti. Sono episodi su cui bisogna sempre tenere alto il livello di guardia sia in termini di prevenzione che di repressione. I numerosi incendi che hanno colpito i siti di trattamento rifiuti in Lombardia e in provincia di Pavia, oltre all’evidenza di siti di stoccaggio rifiuti abusivi, dimostrano che il traffico illecito di rifiuti è un vero e proprio problema concreto che ci tocca da vicino e che dobbiamo assolutamente contrastare.”

Simone Verni – Consigliere regionale del M5S Lombardia

Foto: Corriere.it

L’articolo Terra dei fuochi a Pavia: stop ai falò dell’illegalità proviene da Movimento 5 Stelle Lombardia.

Leggi Tutto

Fonte Movimento 5 Stelle Lombardia

(Visited 6 times, 1 visits today)